Displaying items by tag: matteo bortolotti

Tuesday, 06 September 2022 14:47

Trofeo Dario Cecconi, Bortolotti Vince La Prima

Bortolotti si aggiudica la prima gara dell'anno. A Daytona un clash pieno di copi di scena con tante gialle e tanto spettacolo.
Era la prova generale prima del grande ballo e il trofeo Cecconi non delude con una serie di gare combattutissime, equilibrate e piene di crash decisivi dalle prime alle ultime posizioni. Si inizia con le due gare ad eliminazione decise da due gialle a metà gara che hanno separato i gruppi con esclusi di lusso. Poi il Consolation dove anche con qualche fatica arrivano tutti big alla gara di finale di trenta giri. Qui le cose si complicano con tutti che non vogliono perdere posizioni e rischiano qualcosa di troppo anche nei primi giri. Fabbri toccato deve rincorrere, Ugolotti sembra fuori gara ma una serie di incidenti tra cui uno che vede coinvolto anche Miccolis cominciano e seminare danni e nervosismo in gruppo con anche Iaffaldano costretto al ritiro. Rimangono in pochi e anche l'ultimo giro in Green White Checkered regala emozioni a non finire con Bortolotti che la spunto su Cedrati, De Gennaro e Ugolotti autore di una strepitosa rimonta. Lezione imparata per la prossima gara dove i giri saranno 120.
Published in Trofeo Dario Cecconi
Monday, 18 July 2022 15:05

Odio l'estate, menomale c'è il CIN

Mercato trasferimenti, contratti, probabili formazioni, chi interessa, chi parte, chi lascia, chi prende…Di solito l’estate è calciomercato con le pagine della Gazzetta a condire i momenti di relax degli sportivi da divano e non. Non tutti però sonnecchiano sul lungomare con le pagine consumate dei quotidiani nei bar. Ci sono altri che passano ore sul sito CIN nella sezione iscritti per vedere quello che sta succedendo nel mercato e vedere se la propria iscrizione è andata a buon fine, ci sono altri che per correre insieme stanno passando ore in chat a trattare manco fossimo a Wall street con Gordon Gekko.
In pratica è partito alla grande il Mercato Piloti del CIN. Che bomba.
Allora andiamo con ordine gli Hot Pistons si sono sciolti nonostante l'ottima stagione, Cedrati regolarmente iscritto non potrà garantire la sua presenza costante e allora ecco risorgere dalle ceneri i Brakeless Racing Team, team storico del CIN che appunto in versione Reloaded torna a calcare gli ovali italiano con Ugolotti, Bortolotti, Beardsley, Di Gennaro, Intrieri e Loi.
Mix devastante di candidati al titolo, esperti, statunitensi e rookie. Una corazzata che di certo metterà sotto pressione gli ABS di Fabbri che hanno consolidato il due Miccolis- Fabbri con Acquaviva capobranco, Di Emidio, Bartelloni e Casiraghi per chiudere un altro top team. Intanto ecco arrivare un altro nuovo gruppo scatenato, gli Screwdrivers con i GD Zulian e D’Antonio alle prese con una squadra tutta nuova. I velocissimi soci del club privè Geria sono confermati con il campione dei GD Blesio, Steffan, Viviani e Pedrocchi che, secondo indiscrezioni vicine al team, abbia deciso di provare almeno una qualifica nella prossima stagione. Confermatissimo per ora il team EI del campione italiano Iaffaldano e il suo fidato scudiero Landini. Belloli intanto deve fare i conti con i suoi Cube rimasti orfani del Curcio nazionale, confermati il camuno Mora e il campione rookie Bacchi i ragazzacci del CIN sono alla ricerca affannosa di un pilota per chiudere il roster prima del ritiro in valle. Confermate ad oggi anche le due Cairoli Racing con Cairoli, Falcone, Platania e Ambrogetti che daranno battaglia con le loro fantasiose strategie decise dopo snervanti riunione tattiche sul lago di Como dove la squadra si ritroverà per il bagno di inizio stagione.
La Scuderia Corse Atomica Meccanica si da appuntamento nella sede estiva del Numana Motor Center. Rimasta in silenzio in questa prima fase del mercato il team nucleare punta ancora su Fioravanti supportato dagli avieri Buratti, Paparelli e Barisione anche se sono attese in serata notizie su possibili movimenti a livello di eventi estivi e nuovi sponsor. Al momento gli iscritti al campionato sono 39 e nessuno ha firmato ancora il rinnovo definitivo quindi tutto può ancora succedere soprattutto per il mercato degli svincolati a parametro zero, ovvero gli indipendenti che potrebbero portare sponsor ed esperienza specialmente nei team più giovani. Filippini, Innocenti, Del Papa, Silvestri e Lezzi sono alla finestra o magari hanno già rifiutato qualche ingaggio in vista di nuove allettanti progetti. Tutto può succedere da qui a Daytona
Published in Rubriche
Monday, 25 April 2022 23:00

TDC, Bortolotti vince ad Atlanta

Matteo Bortolotti #66 vince la gara del Trofeo Dario Cecconi ad Atlanta Motor Speedway, si torna in pista il prossimo lunedì con il CIN sempre sulla stessa pista supportato da MDS Sim Parts
Published in Ultime News
Tuesday, 19 April 2022 00:17

Matteo Bortolotti vince a Talladega!

E' Matteo Bortolotti del team Hot Piston Team Renegade Simracing Workgroup a vincere la prima gara delle 3 del round of 12 la G-Performance Talladega Superspeedway 250, a seguire Cedrati e Intrieri suoi compagni di squadra. Appuntamento il 2 Maggio con la MDS Sim Parts Atlanta Motor Speedway 250
Published in Ultime News
Monday, 28 March 2022 23:58

Bortolotti Bis A Nashville

Dopo il Cecconi Bortolotti conquista Nashville ufficiale al termine di una gara folle. Succede di tutto sulla pista in cemento a cominciare da uno stint da 70 giri in green, una pace car che impazzisce e lascia partire tutti come matti e finisce con due gialle devastanti e una royal rumble all'ultimo giro dove Bortolotti indovina il groove e gela Ugolotti e Intrieri che chiudono un podio inedito. Dei super Big solo Cedrati resiste in P6. Out Fabbri e Miccolis con un quit che vedremo alla moviola. Ottimo Mora quarto e la Hunt che torna in gioco con un buon quinto posto. Lotta playoff con Iaffaldano a clamoroso rischio eliminazione.

Published in Ultime News
Tuesday, 12 October 2021 00:29

Matteo Bortolotti Vince la 3dRap Las Vegas 200

Gara lunga e ricca di colpi di scena. Nel festival della gialle la spunta il team Hot Pistons con il secondo posto di David Beardsley. Terzo posto per Fabbri. La fortuna è cieca, specialmente a Las Vegas dove invece qualcuno dice che invece la sfortuna o quale errore di guida ci vedono benissimo. AI posteri l’ardua sentenza ma ci sarà un gran lavoro da fare in direzione di corsa dopo che tutti i pezzi di Next Gen saranno raccolti dalla pista. A Las Vegas infatti come ampiamente preventivato dalle gara in settimana e dal Cecconi è successo di tutto: tantissime gialle, moltissimi incidenti con danni e soprattutto una pista che alla lunga è stata clemente con chi è riuscito a restare fuori dai guai.I tempi in prova sono stellari: Bartelloni segna la pole con 36.658 con i primi dieci racchiusi in meno di un decimo. Si parte e tutto sembra andare per il meglio, non ci sono cautions, il gruppo di testa prende il largo con Bartelloni, Cedrati, Bortolotti, Beardsley, Miccolis, Acquaviva e Fabbri che sembrano avere un passo diverso. Prima sosta ai box al giro 40 per i leader e Miccolis è il primo dei top a perdere contatto dopo il cambio gomme per una penalità.La ripartenza vede ancora gli ABS sugli scudi con Bartelloni e Fabbri che cercano di mettere in difficoltà Cedrati e gli Hot Pistons con Casiraghi, rimasto abilmente nei top grazie ad una strategia differente. La seconda parte di gara comincia con Fabbri al comando ma le gialle si susseguono ad ogni ripartenza, la gara da difficile diventa una lotteria. Le eliminazioni continuano manco fosse il primo gioco di Squid Games: Red light…Green Light…eliminato chi si tocca. La lista è lunga, in primis Miccolis rimasto impantanato nelle retrovie, poi Cedrati che esce malconcio da uno contatto con lo stesso Fabbri e dietro tanti altri con Steffan, Viviani, Belloli, Paparelli che devono arrendersi a Las Vegas. Nel caos gli Hot Pistons cambiano gomme prima di tutti e intanto Bacchi si prende la soddisfazione di condurre il CIN per qualche giro. Le esecuzioni però continuano e arrivano fino 10. Intanto per strategia Bortolotti e Beardsley tornano in testa assieme a Casiraghi e Arcangeli mentre Fabbri deve fare i conti con una macchina non perfetta dopo i numerosi contatti ma tiene botta.Nel finale finalmente le gialle tramontano e il gruppo o quello che ne rimane si slancia. Chi ha la macchina a posto vola e la strada si spiana per la doppietta Hot Pistons e il podio di Fabbri. Top Ten ricca di outsider dove Giacometti si conferma rookie di alto livello insieme a Bacchi e Arcangeli e dove Pedrocchi in controllo da 42° fa segnare uno strabiliante 7° posto. Ora è il momento per molti di leccarsi le ferite, ci sono solo 14 giorni di tempo prima di Autoclub.
Published in Ultime News
Page 1 of 2