Campionato

Rate this item
(0 votes)
▀▄▀▄▀▄ 𝗦𝗢𝗡𝗢𝗠𝗔 𝗔 𝗧𝗘𝗠𝗣𝗢 𝗗𝗜 𝗥𝗘𝗖𝗢𝗥𝗗 ▄▀▄▀▄▀
Ci son due diverse categorie di piloti, o meglio ci sono due scuole di pensiero: chi odia Sonoma e chi la ama (?). In mezzo c'è poco o nulla, al massimo qualche duna di sabbia. Sonoma come ogni inverno italiano arriva come spauracchio per gli ovalisti e come ancora di salvezza di chi corre spesso anche sugli stradali. Punti tosti punti importanti, forse decisivi si giocano tra spiagge, curve, dossi, frenate da urlo e accelerazioni da brivido o a buon fine contro un bel muretto o una pila di gomme. Il circuito californiano, tra le vigne della valle, è una girandola di emozioni concentrate in un minuto e quattordici secondi, forse anche qualcosa meno. Un minuto e 14, tempi che per chi prova a girare sembrano frutto di chissà quale cheat o di qualche curva nascosta per guadagnare terreno, eppure , tra noi mortali esiste anche chi gira in 14 secco. Dietro ai mostri (da vedere se Cedrati sarà della gara) arriva tutta la ristretta cerchia di chi punta al 15 e alla regolarità in gara per una top ten garantita. Poi ancora più dietro l'inferno: un giro bello, due pessimi e una gita in collina con tanto di offroad servito..cosi per tutta la gara, a ripetizione. Qui dietro, chi meno sbaglia ha molte possibiltà in una pista cosi corta e cosi infinita. Attenzione, la B questa giornata riposa con i ripescati tutti in A e il salto gara per Cirafici e Beardsley incappati in troppi punti penalità. Una sosta ai box da fare, cambio gomme e pieno per concludere 66 giri nei quali anche la gestione gara avrà la sua componente, specialmente davanti per cercare qualche sorpresa. Se guardiamo al Cecconi e alle prove la situazione sui favoriti è la cartina tornasole di quanto detto sopra: Miccolis e Loi sono velocissimi, Abs in difesa ma con ampi margini di miglioramento, poi il gruppone dei top driver con nota di merito per gli stradalisti professionisti come Mora e il Forgiarini pronti a fare incetta di punti utili nelle generale. Note di navigazione: Occhio alla partenza, gomme fredde e pilota caldo sono un binomio che a Sonoma proprio non gira specialmente nella sequenza di sconnessioni e curve in salita appena dopo la bandiera verde e soprattutto attenzione alla costanza, meglio girare piano ma girare che alternare giri al top con errori di gestione: basta una frenata lunga o una pattinata per rovinare media sul giro e perdere tutto il vantaggio magari acquisito in giri perfetti.
6 ⭐
Miccolis and Loi - a qualcuno piace caldo
5 ⭐
Bortolotti - nel segno della costanza
Underdog 🐕
Mora - il predestinato a Sonoma
Read 412 times

Supported

iracing
arcade
srl
msmotor

Donazione Al CIN