Slider

Pubblicato in Slider
In Florida tra alligatori ci si gioca Homestead,appuntamento per la seconda gara del campionato CIN con Iaffaldano che per bissare Daytona dovrà vedersela con avversari speciali e particolarmente arrabbiati. Di nuovo in pista per il CIN 2021. Dopo Daytona e la vittoria a “sorpresa ma non troppo” di Iaffaldano condita dal blackout ABS si torna in pista dopo due settimane di test. E che test, i server del CIN sono stati presi d’assalto dai piloti in gara per cercare di preparare al meglio il secondo appuntamento della stagione. Con la gara in programma il 27 settembre CIN rimane in Florida, ma questa volta più si sposta più a sud, dopo Miami a pochi chilometri da paludi e alligatori sulla via per Key West. L’umidità dell’aria e il clima hanno plasmato un circuito dove per vincere servirà essere dei predatori della zona. Pazienti e nascosti per ore i Gators, i simpatici alligatori locali, aspettano il momento giusto per attaccare le loro prede. Senza farsi vedere si presentano al tuo fianco e mentre ti stai chiedendo il perché eccoti a fondo (pista) senza speranze. Fare il predatore non è facile, specie quando non sei l’unico ma basta dare un occhio al Cecconi per capire la stoffa dei nostri alligatori targati CIN. Cedrati ha pazientato, nascosto tra bandiere gialle e gomme, è rimasto sempre in zona fingendosi innocuo proprio prima del colpo decisivo alla faccia degli altri piloti Alpha. Homestead non è velocissimo, l’aerodinamica è meno importate che a Daytona e con le nextgen il consumo gomme sarà decisivo almeno quanto gestire al meglio le qualifiche. Si correrà da soli, basta con bump e bolle, ma alligatori a parte superare sarà facile, il traffico in pista con 43 partenti sarà terrificante e per progredire bisognerà per forza rovinare le gomme. Strategia di gara? Con un treno si possono fare più di 40/50 giri ma il problema sarà capire quando è il momento di affondare il colpo tra le 1005 palme piantate nel circuito. I favoriti sono sempre i soliti: Cedrati sarà l’uomo da battere con Miccolis, Fabbri, Iaffaldano nascosti nella vegetazione. Occhio a Rachel Hunt, attivissima in settimana, che non vorrà sfigurare nella gara di casa. Tra gli outsider segnaliamo Belloli anche lui suo agio tra la fauna locale e Bortolotti pronto a battagliare. In prova il tempo da battere sarà sul 32 basso mentre in gara i più forti cercheranno di girare il più a lungo possibile sotto i 32 con tempi che poi si assesteranno sul 33/34. Cinque saranno i treni di gomme disponibili. Diretta come sempre su dalle 21.20 su SIM RACING LEAGUE!
Pubblicato in Slider
Niccolò Cedrati del Team Renegade Simracing Workgroup Hot Piston vince gara 2 del Trofeo Dario Cecconi sull'ovale di Homestead-Miami Speedway, seguito da Alessio Fabbri ( ABS Motorsports ) e Marco Iaffaldano ( EI Team ). Appuntamento in pista per la prossima settimana con il CIN sempre ad Homestead supportato da Driving Simulation Center!
Pubblicato in Slider
Il meglio dalla DrivingItalia Daytona 250 con gli highlights direttamente dalla LIVE di Simracingleague.it
#CIN #campionatoitalianonascar #iracing #nascarracing #esports #simracingleague #drivingitalia #daytonaspeedway
Sito web:
https://www.i-cin.it/
Canale Discord:
https://discord.gg/whmpSN8uun
Pubblicato in Slider

Iaffaladano is on fire! Secondo trionfo consecutivo per l'imolese capace di vincere ancora la superclassica di Daytona. Fuori Miccolis e Fabbri gli altri favoriti. Daytona non si smentisce, che gara! una carambola di emozioni e Iaffaldano che la spunta all ultimo millimetro su Cedrati. Lo aveva detto il nostro ospite speciale Pittaccio, l'uomo delle grandi occasioni è rimasto calmo, non è caduto nel tranello della gialla a pochi giri dalla fine e visti annientarsi da soli i suoi avversari diretti ha poi battuto in un intenso finale il redivivo Cedrati e i due americani del gruppo Beardsley e Hunt. Gara emozionante, ricca di spunti e di bandiere gialle che hanno deciso una lotteria. Ottimo l'esordio delle nuove macchine e dei piloti CIN mai numerosi come quest'anno.

Pubblicato in Slider

Il primo giorno di scuola e, forse, anche il più importante. Immaginate di andare a scuola, incontrare i vecchi amici o i nuovi compagni, ricominciare a prendere confidenza con il gesti di sempre, salutare qualche professore, mettere la cartella sotto il banco e via, in meno di un minuto siete già agli esami di maturità…
Succede cosi o quasi ogni anno. Daytona è la prima gara dell’anno e storicamente la più importante. Non ci sono playoff che tengano.
Un adagio del motorsport USA recita: Daytona la gara che puoi cambiarti la carriera ed è veramente così. Il fascino di Daytona resta immutato negli anni nel CIN il Campionato Italiano Nascar pronto alla partenza lunedì 13 settembre 2021 tutti i piloti lo sanno molto bene.

Nato nel 2002 ma riproposto sulla piattaforma Iracing dal 2018 il CIN Campionato Italiano Nascar è partito con numeri da record quest’anno. Oltre 50 iscritti in meno di una giornata con team e piloti da ogni regione e anche qualche Wild Card dall’estero. Il CIN divenuto ormai realtà nazionale nel mondo esport comincia con la gara più entusiasmante e meno certa dell’intera stagione. “Siamo stati molto colpiti dal numero di iscritti e dalla passione che i nostri piloti e tutta la community hanno dimostrato al CIN in questa stagione.” spiega Alessio Fabbri, uno degli organizzatori del campionato e storica guida Nascar campione CIN nel 2002,2005 e nel 2018. “Tutti i nostri piloti sono abilissimi, non temono confronti con i campioni di oltreoceano. Il campionato di quest’anno mai cosi ricco di gare e seguito si svolgerà poi bordo delle next gen Ford, Toyota e Chevrolet le macchine tutte nuove che dal prossimo anno solcheranno i veri ovali targati USA, quindi oltre all’incertezza della gara ci sarà anche l’incognita dei settings nuovi per tutti, rookie e veterani. Ci sarà da divertirsi”. I server di prova della piattaforma Iracing dedicati all’evento sono stati presi d’assalto dai piloti del CIN che per la prima volta in maniera ufficiale hanno avuto modo di confrontarsi con le nuove vetture e la storica pista.

Perché è cosi difficile a Daytona rispettare il pronostico? Una serie di motivi, tutti nascosti nel triangolo casa del motorsport. Il banking e l’asfalto in pratica non rovinano le gomme, non si frena e l’unico modo di essere competitivi è sviluppare un assetto che ti consenta di restare in gruppo, francobollato al tuo avversario e almeno per metà gara in due corsie. Facile? Mica tanto, non tanto per i rookies che qualche disastro di certo lo fanno ma anche e soprattutto perché non facile mantenere quel contatto. Avversari che diventano alleati, compagni di squadra che si eliminano nel tentativo di fare velocità, rientri inattesi dopo big ones devastanti, ecco cosa è Daytona.

I Favoriti? Non ci sono…ma un occhio di riguardo va sicuramente al campionissimo Miccolis, alla sua nemesi Fabbri e ai due che lo scorso anno sono arrivati fino all’ultimo giro a confrontarsi con i campioni ovvero Iaffaldano, vincitore dello scorso anno nella Florida virtuale e il velocissimo Cedrati. Indispensabile quindi la qualifica che i big chiuderanno in 47 forse anche basso. In gara in gruppo i tempi arriveranno anche a 45 con velocità di percorrenza oltre i 340 Km orari per il gruppo di testa. Vediamo anche chi nelle precedenti edizioni ha vinto quest'evento:
2002 Claudio Pavanello
2003 Alberto Zanetti
2004 Andrea Rosio
2018 Michele Ricci
2019 Alessio Fabbri
2020 Marco Iaffaldano

La diretta LIVE è sempre su Simracingleague TV (https://www.youtube.com/c/SimRacingLeagueTV ) a partire dalle 21.20, con il commento di Marco Barbanera e la regia di Stefano Bruzzone, quest'anno condita dal commento tecnico di Gianluca Guiglia responsabile PR della EuroNascar.

Tutte ma proprio tutte le info le potrete trovare su il sito ufficiale del campionato.  http://www.i-cin.it/

Pubblicato in Slider

Da molti è soprannominato “il campionissimo”. In pista quando gira lui c’è un timore reverenziale enorme. Le macchine da doppiare si spostano manco fosse Mosè, anzi qualche volta per evitarlo si va in spin per la felicità degli inseguitori.
Difficile batterlo in gara secca, impossibile in campionato grazie alla sua costanza. Sempre in forma, giro su giro non molla di un millesimo e le strade per superarlo in pista sono poche, anche sugli stradali. Forse l’unico modo è provare ad innervosirlo. E’ il suo punto debole? Ci sarebbe da scrivere un libro sul minare le sicurezze dei piloti basta pensare alle grandi rivalità del passato. Hunt provava sempre a buttarla in caciara con Lauda, Rosberg prendeva in giro Hamilton per farlo alterare. Alla fine qualche risultato è arrivato ma in pista alla decide sempre la costanza.
Che fare per battere Miccolis? I rivali sono al lavoro da tutta l’estate per cercare nuove modalità: lo scorso anno, qualcuno, ha anche provato a guadagnare un giro in bandiera gialla doppiando la Safety Car sfidando le coronarie del leader del campionato che non reagì benissimo alla situazione e perse poi per le conseguenze di Charlotte importanti punti in campionato. Risolto il problema però Miccolis ha reagito colpo su colpo agli attacchi di Cedrati, Iaffaldano e Fabbri regolandoli ai Playoff.Il CIN ha incontrato il suo campione in carica da due anni consecutivi per vedere come si è preparato a questa stagione del CIN:
Antonio Miccolis, classe 83 dopo un passato sui kart ha scoperto I Racing e la sua vera passione: girare a sinistra: “Adoro gli ovali, non faccio altro, ho fatto un paio di 24h e quando mi prende male mi butto sullo sterrato, rigorosamente ovale” Tutti i campioni dicono che ripetersi è più difficile che vincere la prima volta, è vero? Confermo, credo che il motivo principale sia la pressione e la tensione che inevitabilmente il titolo porta con sé. Poi c'è il desiderio degli altri piloti di far bene di vincere le gare e magari il titolo. Tutto questo non fa che aumentare il peso del fardello. Un vecchio adagio recita a Daytona possono vincere tutti, eppure più o meno nel cin vincono sempre gli stessi...come mai? Sarà questo l'anno di un outsider? Credo che nel CIN ci siano divari nelle abilità dei vari piloti abbastanza marcate (ah si nota? N.D.R) e questo fa si che più o meno ci siano davanti sempre gli stessi. Per quanto riguarda Daytona è possibile che vinca un outsider, certo impossibile fare previsioni con una pista del genere. Quale è la tua pista preferita? Davvero mi piacciono tutte, anche quelle che mi mettono in difficoltà. Però quella che mi da davvero un bel feeling quando ci giro è Kansas Speedway. Chi è il favorito per il CIN 21/22?
Su questo sono sicuro: Marco Iaffaldano, chi altrimenti?

Pubblicato in Slider
E' Antonio Miccolis il campione in carica CIN dell'ABS Motorsports a vincere il Daytona International Speedway Clash, gara 1 del Trofeo Dario Cecconi, a seguire i suoi 3 compagni di squadra, Alessio Fabbri, Alberto Zanetti e Francesco Bartelloni!
 
Pubblicato in Slider

Il CIN CUP SERIES e-sport 21 - 22 con iRacing è ufficialmente partito, da oggi è disponibile la possibilità d'iscrizione. Molte le novità a livello regolamentare, una su tutte l'introduzione della patente a punti, si partirà il 13 di settembre 2021 a Daytona e si finirà il 27 giugno 2022 per la finalissima a ISM, cambia anche la modalità playoffs con più posti disponibili e modalità di qualificazione diversa dagli anni passati. Tutto quello che vi rimane da fare, è leggere il regolamento ed iscrivervi.
Start Your Engine, il CIN è partito!

- Regolamento Ufficiale -

- Modulo Di Iscrizione -

- Canale Ufficiale Discord CIN CUP SERIES -

 

 

 

regimg

Pubblicato in Slider

In anteprima il calendario per la prossima stagione 2021 2022, si parte a Daytona il 13 Settembre 2021 e si finisce a ISM il 27 Giugno 2022! Rimanete sempre aggiornati con i nostri social e nel mese di Agosto si apriranno le iscrizioni!

Pubblicato in Slider

Vince la Arcade Informatica ISM 250 e si conferma campione CIN per il secondo anno consecutivo!

Pubblicato in Slider
La venticinquesima tappa del CIN2020, valida per la Final 4, è offerta da Arcade Informatica e si svolgerà lunedì 28 giugno 2021 con LIVE streaming su SimracingleagueTV (undefined) dalle 21.25.
IL CIRCUITO
Phoenix Raceway è una tri-ovale di 1 miglio con bassissimo banking situato ad Avondale, in Arizona, vicino a Phoenix. è stato costruito nel 1964 intorno alle montagne Estrella; a causa del terreno e dell’unione di un circuito stradale e di uno per dragster, i progettisti hanno dovuto costruire un "dogleg" nel tratto posteriore. Il percorso stradale originale era lungo 2 miglia (3,2 km) e correva sia all'interno che all'esterno del tracciato ovale principale. Le colline adiacenti alla pista offrono anche un punto di osservazione unico da cui guardare le gare. "Monument Hill", situato lungo le curve 3 e 4 (ora curve 1 e 2 a causa della riconfigurazione delle piste 2018), è una delle preferite dagli appassionati di corse per la vista unica e i prezzi dei biglietti più bassi.
IL METEO
Le previsioni riportano cielo parzialmente coperto con temperatura ambiente sui 38°C in discesa con il calare del sole.
I VINCITORI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI
2002 Andrea Rosio
2017 non disputata
2018 Ben Ivaldi
2019 Marco Iaffaldano
LA TAPPA PRECEDENTE
Il cortissimo e strettissimo circuito della Martinsville 250, al termine di una complicata ed emozionante tappa, ha emesso il verdetto finale su chi saranno i 4 finalisti del CIN 2020/21: Miccolis, Iaffaldano, Cedrati e Bortolotti. Miccolis vince la tappa con una gara molto solida, ma la grande sorpresa è stata l’esclusione di Fabbri, secondo in classifica della Regular Championship con ben 4 vittorie e 20 top5, ma beffato durante la gara da un impreciso conteggio dei punti del diretto avversario Bortolotti che, grazie ai 2 punti bonus per il maggior numero di posizioni guadagnate, completa una rimonta incredibile e, con un secondo posto di tappa, lo elimina per un solo punto. Fabbri, convinto di dover solo amministrare la terza posizione dietro a Bortolotti, ha anche sprecato la ghiotta occasione delle ultime due ripartenze nei giri finali per tentare l’attacco decisivo, limitandosi a difendere la posizione su Cedrati a sua volta qualificato con il quarto posto seguito da Iaffaldano anche lui in comoda gestione della posizione grazie al notevole vantaggio guadagnato nelle due gare precedenti.
Prima delle rocambolesche battute finali, la gara ha vissuto lunghi tratti di gara in verde dopo un avvio stentato. Bortolotti partiva dalla posizione 21 ed è riuscito a riportarsi nelle posizioni che contano verso metà gara, grazie ad un cambio di strategia rispetto al resto del gruppo che lo ha premiato nel run in verde che lo ha portato in prima posizione. Nelle fasi centrali un contatto ha messo fuori gioco Di Emidio, escludendolo dalla lotta per la finale, mentre Acquaviva aveva un passo leggermente inferiore ai 5 di testa e quindi era impossibilitato a recuperare una situazione compromessa nelle gare precedenti ma ha chiuso con un ottimo sesto posto. Dietro di lui chiudono la top 10 Belloli, Bacchi, Hunt e Blesio.
LE CLASSIFICHE
La classifica dei Playoff7 qualifica in prima posizione Miccolis (82) seguito da Iaffaldano (77), Cedrati (72) e Bortolotti (71). Restano fuori Fabbri (70), Acquaviva (60) e Di Emidio(55).
Nella classifica Regular Championship (Regular Season + Playoff) tutte le prime 10 posizioni sono confermate con Cedrati(642), Fabbri(563), Bortolotti(533), Miccolis(530). Posizioni abbastanza cristallizzate dalla quinta posizione di Iaffaldano(486), Acquaviva(427), Di Emidio(389), Ugolotti(358) ottavo, Bartelloni(350) e Belloli(317) a chiudere la Top10.
Appena fuori dai 10, Hunt (295), Blesio(283), Landini(270), Mora (250) e Curcio (248) in quindicesima posizione.
Nella classifica a team gli Hot Pistons (Cedrati - Bortolotti - Ugolotti - Hunt) (1232) danno lo strappo finale per vincere sugli ABS (Fabbri - Iaffaldano - Bartelloni - Acquaviva - Tempesti) (1175). Al terzo posto i Geria Team (Blesio - Pedrocchi - Viviani - Steffan) (644) staccano i Cube Competizioni (Curcio - Belloli - Pierotti - De Fanti) (595).
Tra i Rookie, Hunt (295) ha contenuto l’attacco di Landini (270) e Mora (250) e si porta ad un passo dalla vittoria.
Per i Gentleman Driver Blesio (283) guida su Steffan (166) e D’Antonio(97).
Pubblicato in Slider
E' Matteo Bortolotti #66 del team Hot Piston che si aggiudica il Trofeo Dario Cecconi 20/21! #trofeodariocecconi #iracing #esports #CIN