28 Giu Arcade Informatica ISM 250

Pubblicato in Slider Letto 45 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
La venticinquesima tappa del CIN2020, valida per la Final 4, è offerta da Arcade Informatica e si svolgerà lunedì 28 giugno 2021 con LIVE streaming su SimracingleagueTV (undefined) dalle 21.25.
IL CIRCUITO
Phoenix Raceway è una tri-ovale di 1 miglio con bassissimo banking situato ad Avondale, in Arizona, vicino a Phoenix. è stato costruito nel 1964 intorno alle montagne Estrella; a causa del terreno e dell’unione di un circuito stradale e di uno per dragster, i progettisti hanno dovuto costruire un "dogleg" nel tratto posteriore. Il percorso stradale originale era lungo 2 miglia (3,2 km) e correva sia all'interno che all'esterno del tracciato ovale principale. Le colline adiacenti alla pista offrono anche un punto di osservazione unico da cui guardare le gare. "Monument Hill", situato lungo le curve 3 e 4 (ora curve 1 e 2 a causa della riconfigurazione delle piste 2018), è una delle preferite dagli appassionati di corse per la vista unica e i prezzi dei biglietti più bassi.
IL METEO
Le previsioni riportano cielo parzialmente coperto con temperatura ambiente sui 38°C in discesa con il calare del sole.
I VINCITORI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI
2002 Andrea Rosio
2017 non disputata
2018 Ben Ivaldi
2019 Marco Iaffaldano
LA TAPPA PRECEDENTE
Il cortissimo e strettissimo circuito della Martinsville 250, al termine di una complicata ed emozionante tappa, ha emesso il verdetto finale su chi saranno i 4 finalisti del CIN 2020/21: Miccolis, Iaffaldano, Cedrati e Bortolotti. Miccolis vince la tappa con una gara molto solida, ma la grande sorpresa è stata l’esclusione di Fabbri, secondo in classifica della Regular Championship con ben 4 vittorie e 20 top5, ma beffato durante la gara da un impreciso conteggio dei punti del diretto avversario Bortolotti che, grazie ai 2 punti bonus per il maggior numero di posizioni guadagnate, completa una rimonta incredibile e, con un secondo posto di tappa, lo elimina per un solo punto. Fabbri, convinto di dover solo amministrare la terza posizione dietro a Bortolotti, ha anche sprecato la ghiotta occasione delle ultime due ripartenze nei giri finali per tentare l’attacco decisivo, limitandosi a difendere la posizione su Cedrati a sua volta qualificato con il quarto posto seguito da Iaffaldano anche lui in comoda gestione della posizione grazie al notevole vantaggio guadagnato nelle due gare precedenti.
Prima delle rocambolesche battute finali, la gara ha vissuto lunghi tratti di gara in verde dopo un avvio stentato. Bortolotti partiva dalla posizione 21 ed è riuscito a riportarsi nelle posizioni che contano verso metà gara, grazie ad un cambio di strategia rispetto al resto del gruppo che lo ha premiato nel run in verde che lo ha portato in prima posizione. Nelle fasi centrali un contatto ha messo fuori gioco Di Emidio, escludendolo dalla lotta per la finale, mentre Acquaviva aveva un passo leggermente inferiore ai 5 di testa e quindi era impossibilitato a recuperare una situazione compromessa nelle gare precedenti ma ha chiuso con un ottimo sesto posto. Dietro di lui chiudono la top 10 Belloli, Bacchi, Hunt e Blesio.
LE CLASSIFICHE
La classifica dei Playoff7 qualifica in prima posizione Miccolis (82) seguito da Iaffaldano (77), Cedrati (72) e Bortolotti (71). Restano fuori Fabbri (70), Acquaviva (60) e Di Emidio(55).
Nella classifica Regular Championship (Regular Season + Playoff) tutte le prime 10 posizioni sono confermate con Cedrati(642), Fabbri(563), Bortolotti(533), Miccolis(530). Posizioni abbastanza cristallizzate dalla quinta posizione di Iaffaldano(486), Acquaviva(427), Di Emidio(389), Ugolotti(358) ottavo, Bartelloni(350) e Belloli(317) a chiudere la Top10.
Appena fuori dai 10, Hunt (295), Blesio(283), Landini(270), Mora (250) e Curcio (248) in quindicesima posizione.
Nella classifica a team gli Hot Pistons (Cedrati - Bortolotti - Ugolotti - Hunt) (1232) danno lo strappo finale per vincere sugli ABS (Fabbri - Iaffaldano - Bartelloni - Acquaviva - Tempesti) (1175). Al terzo posto i Geria Team (Blesio - Pedrocchi - Viviani - Steffan) (644) staccano i Cube Competizioni (Curcio - Belloli - Pierotti - De Fanti) (595).
Tra i Rookie, Hunt (295) ha contenuto l’attacco di Landini (270) e Mora (250) e si porta ad un passo dalla vittoria.
Per i Gentleman Driver Blesio (283) guida su Steffan (166) e D’Antonio(97).