Alessio Fabbri vince la CarMan Simulatori Pocono 200!

La undicesima tappa del CIN2020, offerta da Car Man Simulatori si svolgerà lunedì 18 gennaio 2021 con LIVE streaming su SimracingleagueTV dalle 21.25.
Il Pocono Raceway, conosciuto anche come Tricky Triangle, è un autodromo dal tracciato ovale caratterizzato da altissime velocità di percorrenza. È situato a Long Pond, in Pennsylvania, nel nord est degli Stati Uniti d'America e rientra nella categoria dei superspeedway.
Il disegno del circuito è particolare, in quanto ognuna delle tre curve si rifà a curve preesistenti in altri tracciati: la Curva 1 (inclinazione trasversale di 14°) è presa dal dismesso "Trenton Speedway", la Curva 2 (chiamata anche "The Tunnel Turn" - inclinazione trasversale di 9°) è uguale a quelle dell'Indianapolis Motor Speedway, mentre la Curva 3 (inclinazione trasversale di 6°) è simile a quelle di The Milwaukee Mile, l'ovale di Milwaukee.
Il Pocono Raceway è un tri-ovale e le sue curve sono molto più marcate di quelle di altri tri-ovali più convenzionali (come ad esempio quello di Daytona) e il disegno assomiglia molto a quello di un triangolo, con curve che ricordano i tornanti di un classico tracciato stradale. Un ulteriore elemento di disturbo è dato dalla diversa inclinazione trasversale di ogni curva, considerevolmente inferiore a quella di molti altri ovali di pari lunghezza, e dalla diversa lunghezza dei tre rettilinei.
Sebbene la pista sia lunga ben 4 km (2,5 miglia - tanto quanto l'Indianapolis Motor Speedway), la particolarità delle sue curve tende a mantenere basse le velocità medie rispetto a piste di pari lunghezza, pertanto la NASCAR non impone l'uso di Air restrictor su questo circuito.

Il meteo previsto è parzialmente nuvoloso con temperatura ambiente di 18°C e della pista tra i 36-40°C.

L’analisi tecnica pre-gara presenta un tema principale: 80 giri di triovale piatto con soli 3 set di gomme. I tempi sul giro saranno sul 52 bassissimo o anche meno a gomme nuove e si alzeranno fino al 55 da circa dal 25-30mo giro. Si riesce a fare la sosta in verde senza perdere il giro se non si è troppo lontani dal leader e si possono fare circa 37-39 giri in verde con il pieno.
Nonostante la pista sia enorme, è molto difficile sorpassare perchè nelle curve la scia disturba tantissimo chi segue incidendo quindi sulla velocità di uscita e anche sui consumi delle coperture.
Su un circuito così veloce ogni strisciata contro muri o avversari può essere letale e alzare di 2-5 decimi il tempo sul giro.
Le ripartenze portano un discreto vantaggio per la corsia esterna, ma poi presentano un enorme rischio nell’imbuto della T2 che a gomme fredde è molto insidiosa da affrontare affiancati.
Anche l’ingresso ai box merita attenzione a gomme consumate perchè bisogna diminuire la velocità in un breve tratto di rettilineo dopo la curva T3.

Per le qualifiche ci si attendono tempi sul 51 basso.

La classifica piloti vede il vantaggio di Cedrati (259) scendere a 22 punti da Iaffaldano (237) e da Bortolotti (236) che segue ad un punto di distanza. Male Miccolis (232) che a causa della squalifica e dei punti di penalità torna in quarta posizione e non potrà presentarsi a Pocono. Segue Fabbri (216) che dovrà provare a ricucire lo strappo dagli altri top-drivers. L’ottimo ritorno in pista di Bartelloni (154) lo rimette all’inseguimento di Ugolotti (169), mentre l’ottava posizione di Belloli (148), squalificato, verrà insidiata da Acquaviva (142) e Di Emidio (133). All’inseguimento dei posti per i playoff Curcio (116) e Hunt (107). Sarà una avvincente seconda parte del campionato a selezionare i 10 piloti che si sfideranno per la Chase.

 

Nella classifica a team, Hot Pistons (518) continuano la serie positiva e portano il vantaggio a +27 dagli ABS (491). Cube Competizioni al terzo posto staccano il Geria Team.

Tra i Rookie Hunt (107), nonostante 4 di 10 tappe in meno passa al comando su Pontecorvi (98) e Filippini (93) seguito da Mora (86).

Tra i Gentleman domina Blesio (106) su Steffan (57) che resta davanti a Pedrocchi (53).

I vincitori delle precedenti edizioni:
2002 Reuben Bonnici
2003 Riccardo Rabitti
2004 Volker Hackman
2017 Riccardo De Nuzzo
2018 Antonio Miccolis
2019 Antonio Miccolis

Il Campionato Italiano Nascar, nato a fine degli anni 90 sui Sim della serie Nascar della Papyrus, dal 2017 vive la sua seconda giovinezza sulla piattaforma iRacing e conferma il momento d’oro dei simulatori moderni che, nel corso del 2020, purtroppo anche a causa della pandemia, hanno avuto la ribalta sulle TV specializzate oltre che sui canali online come SimRacingLeagueTV che trasmette in diretta tutte le tappe del campionato CIN con le voci di Barbanera e Bruzzone.
La quarta edizione di questo nuovo corso continua il trend di crescita dei partecipanti e arriva ad avere ben 52 piloti a punti nella classifica generale e un livello di assoluta eccellenza dei piloti in testa.
Il Calendario, in perfetto stile Nascar, è composto da una Regular Season con 18 tappe che porteranno ad avere i 10 piloti che si giocheranno le tre tappe dei PlayOff10, che poi scremeranno i primi 7 che arriveranno alle tre tappe dei PlayOff7 e poi i quattro piloti che si giocheranno la Final che stabilirà il Campione Italiano.
Un campionato molto lungo e impegnativo, iniziato a metà settembre e che si concluderà a fine giugno con questa formula a PlayOff che lascerà incerto il risultato fino all’ultima curva, nel vero senso della parola.

Al termine delle prime 10 tappe la classifica generale inizia ad esprimere alcune certezze: i primi cinque piloti hanno fatto il vuoto dietro dimostrando velocità, solidità ed esperienza e riuscendo quasi sempre ad entrare nella Top5 di ogni tappa. Tra questi 5 piloti, il leader Cedrati (259 pt) e il Campione in carica Miccolis (234 pt) sembrano avere una marcia in più, testimoniata anche dalle vittorie, 3 per Cedrati e 5 per Miccolis che però paga 3 gare terminate fuori dalla Top10 contro una sola del leader, causata proprio da un contatto causato dal diretto rivale all’inizio della decima tappa a Charlotte. L’ultima gara ha anche allontanato di 21 punti un sfortunato Fabbri (216 pt) dalla lotta per il secondo posto in Regular Season lasciando Iaffaldano (237 pt), una vittoria di tappa anche per lui, e il nove volte in Top5 Bortolotti (236 pt) a contendersela con Miccolis (234 pt).
La lotta per completare la Top10, e quindi l’accesso ai PlayOff, sembra coinvolgere almeno 8 piloti per 5 posti. In sesta posizione Ugolotti (169 pt) ha scavalcato Bartelloni (154 pt con 2 gare in meno), seguono Belloli (148 pt) e Acquaviva (142pt). La decima posizione di Di Emidio (133 pt) è quella che verrà attaccata nelle prossime otto tappe della Regular Season da Curcio (116 pt), in rimonta dopo le prime gare da incubo, la 52enne statunitense Rachel Hunt (107 pt) che ha saltato le prime 4 tappe ma già leader nella classifica dei Rookies e il veterano Blesio (106 pt), primo nella classifica Gentlemen Drivers.
Da segnalare l’unica vittoria lasciata dai 3 top driver alla sorpresa Dalledonne che a Michigan ha vinto un incredibile sprint in four-wide che rimarrà negli highlight storici del CIN.
Anche per le pole position, solo Hunt è riuscita a strapparne una, a Charlotte, al trio di testa.
Nella classifica a team, dopo l'iniziale fuga degli ABS nelle prime 4 tappe, gli Hot Pistons hanno ingranato una serie di 6 gare positive che li ha portati ad accumulare 27 punti di vantaggio. Al terzo posto il team CuBe Competizioni.

La prossima tappa si svolgerà nel fantastico circuito di Pocono, molto tecnico e veloce, con tre curve totalmente diverse e molto impegnative.
Appuntamento a lunedì 18 gennaio 2021 con LIVE streaming su SimracingleagueTV dalle 21.25.
Non puoi mancare!

 

Classifica generale (TOP 10)
259 Cedrati (Hot Pistons)
237 Iaffaldano (ABS)
236 Bortolotti (Hot Pistons)
234 Miccolis (indipendente)
216 Fabbri (ABS)
169 Ugolotti (Hot Pistons)
154 Bartelloni (ABS)
148 Belloli (CuBe Competizioni)
142 Acquaviva (ABS)
133 Di Emidio (indipendente)

Vittorie
5 Miccolis
3 Cedrati
1 Iaffaldano
1 Dalledonne

Pole position
4 Miccolis
3 Cedrati
2 Iaffaldano
1 Hunt