La Quarta Meraviglia Di Fabbri

Sileo e Curcio KO

Gara capolavoro di Fabbri che comanda la gara con assoluta autorità dall’inizio alla fine, aggiudicandosi con assoluto merito il quarto trionfo in campionato! Per il toscano è stata una gara schiacciante, per qualità tecniche e acume tattico. Bravo Ivaldi a tentare la mossa a sorpresa entrando ai box, in verde, a 45 giri dalla fine. Una mossa inizialmente poco considerata ma che in realtà, giro dopo giro, lo ha messo nelle condizioni di poter addirittura vincere! Ed è qui che la risposta di Fabbri non si è fatta attendere, imitandolo 11 giri più tardi.  Una mossa che porta Bartelloni a comandare la corsa, ma che lo porterà a sua volta ad imitare i due davanti entrando a 24 giri dal termine uscendo alle loro spalle (ma ancora a pieni giri). Definito il podio, a due giri di svantaggio, chiude un ottimo Sollima seguito a sua volta da Belloli e Diemidio.
In ottica campionato pesante capitombolo sia per Curcio che Sileo. Il pilota piemontese stava correndo una buona gara, sempre all’interno della top5, ma all’81. giro un inconveniente lo condiziona irreparabilmente portandolo in 16° posizione a 3 giri dal leader. Che disdetta! Per Sileo, invece, risulterà fatale lo spin autonomo innescato sempre all’81. giro, che lo porterà, qualche tornata dopo, a rientrare ai box in regime di verde portandolo poi al ritiro. Per il talentuoso pilota questi due ultimi appuntamenti sono risultati catastrofici, almeno in ottica campionato. Finalmente arriveranno gare a lui più congeniali, anche se d’obbligo non commettere più errori!
Per ultimo nota di biasimo a due veterani della nascar già dai tempi del “CIN”: Vincenzo Acquaviva e Marco Tempesti! Entrambi hanno spinto al limite la propria vettura, soprattutto alla fine, sperando in una gialla che avrebbe permesso loro di approfittare dei vari ingressi in regime di verde. Purtroppo (per loro) così non è stato e soprattutto Marco, al 184. giro, ha dovuto gettare bandiera bianca rifornendo una Chevro ai limiti di affidabilità! Ma è stato comunque bello rivederlo lassù in alto, anche solo per pochi giri.
Prossimo appuntamento il 7 gennaio sul velocissimo Talladega! 

LA GARA, GIRO PER GIRO

  1. 7. giro: Bartelloni supera Ivaldi andando 2° dietro a Fabbri

16 giro: Sileo continua a risalire in classifica, ora 5° dopo aver superato sia Belloli che Steffan!!

42 giro: Steffan il primo ad entrare ai box (in regime di verde)

46 giro: Sileo supera Ivaldi e va 4°. Scatenato!!!

54 giro: Arriva l’attesissima gialla! Tutti ai box.. Sileo sale alle spalle di Fabbri, davanti Bartelloni

63 giro: Ivaldi compie un piccolo errore con Curcio abile ad approfittarne andando 4°

67 giro: Altra gialla. Ai box Ivaldi supera Fabbri prendendosi la prima posizione!

73 giro: In ripartenza Fabbri supera facilmente Ivaldi. Bravo Sileo a controllare la sua n.10 vicina al testacoda!

81 giro: Testacoda di Sileo che va a muro. Curcio 16° a 3 giri dal leader. Ai pit Ivaldi passa ancora Fabbri. Dietro di loro spunta Diemidio!

89 giro: Fabbri supera ancora Ivaldi e Sileo sale in 3° posizione, rimanendo vicinissimo a loro.

97 giro: Colpo di scena!!!!!!  Sileo, in verde, entrai ai box. E’ la fine

143 giro: Bartelloni supera Ivaldi salendo 2° a 8” dal leader. Belloli 4°, ma doppiato

154 giro: Brivido (!!!!) per Fabbri nel doppiaggio di un pilota che perde il controllo e quasi lo tocca

155 giro: Ivaldi ai pit in regime di verde. Uscirà 10° ma è velocissimo superando subito Acquaviva!!

166 giro: Fabbri lo imita rientrando a sua volta ai box. Ivaldi è già 6°. Bartelloni 1°!!

174 giro: Bartelloni, 1° con 17”, entra ai box. Tempesti 3° continua a girare dopo 95 giri in verde

184 giro: Tempesti, superato da Bartelloni, entra ai box con evidenti problemi d’usura alle gomme

197 giro: Il testacoda di Mancini procura la gialla che chiude la gara

200 giro: Vince Fabbri, seguito da ivaldi e Bartelloni (unici a pieni giri). Dietro di loro Sollima, Belloli per la top5

Cin Multimedia, Maurizio Cairoli